GE Elvis Presley  
 

Vai Indietro   Grazie Elvis Forum > Elvis Presley > Elvis Presley: Interviste e Documenti

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 30-11-2010, 11:17
L'avatar di  Lisa
Lisa Lisa Non in Linea
Amministratrice
Site Admin
 
Data Registrazione: 10 2004
Locazione: italia
Messaggi: 11.472
Ge722 ELVIS ATTORE: da un'altra prospettiva

In questo articolo viene analizzata la carriera cinematografica di Elvis Presley, cercando di capire cosa non ha funzionato.
E' opinione di molti fans che la responsabilità sia da addossare completamente al Col. Parker, per il fatto di aver dato la priorità unicamente al guadagno economico, senza preoccuparsi della sostanza dei film interpretati da Elvis, con la conseguenza di generare una crescente insoddisfazione in lui, fino al punto di farlo desistere.
In questo articolo, invece, si è tentato di analizzare altri aspetti di questa vicenda, forse altrettanto importanti per una giusta "diagnosi" di ciò che ha portato alla fine della carriera cinematografica del re del rock'n'roll.



Ci furono una varietà di fattori che hanno il loro peso nel deragliamento della carriera di Elvis, uno dei quali, tenuto poco in considerazione: Elvis si è arreso troppo presto.
Nel 1969, quando Elvis fece il suo ultimo film, aveva solamente 34 anni. Questa è un'età in cui la maggior parte degli attori stanno iniziando a trovare la loro strada.
Burt Lancaster, ad esempio, aveva 33 anni quando fece il suo primo film; e John Wayne ne aveva 32 ed era un veterano di film di serie B (o anche di più basso grado), quando John Ford lo scelse per il film "Stage Coach" nel 1939. Prima di questa data, John Wayne aveva ricevuto ancor meno considerazione nel mondo del cinema di quanto ne avesse ricevuta Elvis.
Se Elvis fosse rimasto ancora in gioco, è probabile che qualche regista avrebbe potuto sceglierlo per ruoli migliori, come è capitato a John Wayne con John Ford.
E' comunque vero che Elvis era molto giovane quando è approdato ad Hollywood e nel 1969 aveva già molti anni di cinema sulle spalle, ma era ancora lontano dall'essersi bruciato la carriera in tale ambito.
Anthony Quinn, ad esempio, ebbe per moltissimo tempo piccoli ruoli, ma continuò a cercare opportunità e, quando sostituì Marlon Brando in "Streetcar" a Broadway, gli venne finalmente data la possibiltà di essere una vera star del cinema.
Questi sono tutti esempi alla cui base sta la perseveranza, continuare a mettersi in gioco, attendendo l'occasione per dimostrare cosa si è in grado di fare.
La grande differenza tra Elvis e questi attori, è che Elvis aveva un'altra carriera di cui occuparsi, ossia quella di cantante, la quale era molto più soddisfacente. D'altro canto, però, c'è da dire che il successo di Elvis come cantante è arrivato talmente presto e talmente improvviso da non dargli modo di capire in che modo funzionano realmente le cose in questo settore. Un successo immediato ed esplosivo come il suo. gli ha probabilmente dato una prospettiva poco realistica di ciò che succede alla maggior parte degli artisti nel mondo dello spettacolo: la maggior parte di loro, infatti, impiega parecchi anni prima di ricevere anche solo la metà del successo che Elvis ha avuto nell'arco di brevissimo tempo.
Il confronto più immediato tra il percorso di Elvis come attore è da fare con Frank Sinatra e Bing Crosby: entrambi questi ultimi hanno dovuto attendere un'età matura prima di avere ruoli di spessore - Frank Sinatra aveva 37 anni quando interpretò "Da qui all'eternità", ma aveva alle spalle ruoli molto più leggeri in film musicali.




Alla luce di questi fattori, è lecito pensare che si fosse creata in Elvis un'aspettativa poco realistica delle tempistiche necessarie per conquistarsi non la popolarità - che aveva in abbondanza! - ma la stima e la fiducia di registi importanti, che avessero volontà di affidargli ruoli del tutto diversi da quelli che aveva interpretato fino a quel momento.
C'è anche da tenere presente che Elvis non arrivava da prestigiose scuole di recitazione, in cui poteva aver affinato un talento innato, e quindi il percorso da fare per ottenere una certa approvazione e credibilità come attore poteva essere più difficoltoso rispetto a coloro che avevano frequentato per anni tali scuole.
Un altro aspetto da considerare è il fatto che Elvis si è sempre tenuto lontano dal frequentare il mondo di Hollywood, preferendo starsene appartato con la sua cerchia di amici.
Questa mancata frequentazione, può avergli chiuso alcune strade, non permettendogli di entrare eventualmente in contatto con le persone giuste in prima persona. Infatti è da sottolineare che i contatti erano totalmente gestiti dal Col. Parker - suo manager - che, come detto inizialmente, aveva come priorità l'aspetto economico di tutta la faccenda e ben poco quello artistico.
Ma Elvis cosa voleva veramente?
Il bisogno espresso da lui stesso di avere nuovamente il contatto con il pubblico, realizzato con l'inizio dei tour, era un bisogno reale oppure era solo un'alternativa per compensare l'insoddisfazione hollywoodiana?
Se la sua carriera come attore avesse avuto un percorso diverso, fatto di successo, avrebbe veramente sentito il bisogno di tornare a così stretto contatto con il pubblico?
Questa analisi, in ogni caso, non toglie al Col. Parker le sue responsabilità, e porta anche a chiedersi se per caso non fosse il Col. Parker il primo a non avere fiducia nelle capacità recitative di Elvis, visto che fu lui a gestire i vari contratti e quant'altro.



Se avesse preso altre direzioni, puntando su un altro tipo di produttori e registi, proponendo Elvis con più forza in quell'ambito, nessuno può dire con assoluta certezza che avrebbe ricevuto un rifiuto.
Anzi: nel momento in cui arrivarono le proposte serie (ad esempio "A Star Is Born") fu proprio Parker a rifiutarle, demolendo le possibilità di svolta.
Nel film "Change Of Habit" si inizia ad intravvedere una certa maturità di Elvis come attore, un inizio che avrebbe potuto avere ben altre prospettive se tutto non fosse stato stroncato sul nascere.
E' risaputo che con il senno di poi si possono riscrivere vite intere, e questo scritto non ha di certo l'intenzione di riscrivere la vita di Elvis o di colpevolizzare alcuno, ma solamente di prendere in considerazione più prospettive di un aspetto della vita/carriera di Elvis nel quale non ha potuto esprimersi come avrebbe voluto.

LISA
__________________
Grazie Elvis Official Fan Club
Officially Recognized by Elvis Presley Enterprises, Inc.

www.ShopElvis.it
Il negozio online del nostro Fan Club!

Unisciti a noi anche su Facebook!!!
http://www.facebook.com/pages/Grazie...2474753?v=wall


Rispondi Citando
  #2  
Vecchio 30-11-2010, 17:17
L'avatar di  Paradise
Paradise Paradise Non in Linea
Elvis Big Fans
Utente Gold
 
Data Registrazione: 09 2010
Locazione: Abbadia Lariana (LC)
Messaggi: 252
Predefinito Re: ELVIS ATTORE: da un'altra prospettiva

Bella questa discussione!
Confesso di non sapere molto sulla carriera cinematografica di Elvis, se non aver visto direttamente i prodotti finali, ossia i suoi film. Così di primo acchito, non avendo competenze cinematografiche, mi sembrano discreti, leggeri sì, ma mai volgari,dove si può trascorre qualche ora di relax nella tipica commedia americana degli anni sessanta.
Tu, giustamente, fai ridestare in noi tanti quesiti che ci portano a sondare ancora più in profondità un piccolo pianeta dentro la galassia di Elvis.
A tanti io non riesco a trovare risposta;ad altri mi voglio illudere che sia stata una sua decisione sia nell’accettare copioni che nel scegliere la strada di ritorno alla musica:altrimenti ,molto probabilmente, ci avrebbe privato di canzoni meravigliose.
Condivido l’ipotesi che ,dopo qualche anno di musica dal vivo nei concerti,avrebbe potuto rientrare nel cinema, più maturo sia come anni che come esperienze,e senza alle calcagne il Coll. Mi permetto anche di ipotizzare così una “ vita diversa”, forse con meno pressioni e più controllata.
Mi è sempre piaciuta moltissimo questa frase di Elvis riguardo al mestiere dell’attore: “Non penso che il mestiere di attore si possa imparare, penso che si possa avere talento per la recitazione e svilupparlo.Insomma, se impari a recitare, ma non sei un vero attore,sei falso.”
Grazie dello stimolo alla riflessione!
Rispondi Citando
  #3  
Vecchio 30-11-2010, 19:37
violetta violetta Non in Linea
Junior Elvis Fans
 
Data Registrazione: 09 2010
Messaggi: 17
Predefinito Re: ELVIS ATTORE: da un'altra prospettiva

Probabilmente i film di Elvis non hanno un grande "spessore" artistico, però condivido l'opinione di Paradise: sono un prodotto molto piacevole. Io da ragazzina non me ne perdevo uno in Tv (li trasmettevano un sacco, forse perchè Elvis era mancato da poco..) e per me sono stati un modo facile per conoscerlo, e quando di recente l'ho riscoperto, mi sono tornati in mente quei pomeriggi piacevoli in compagnia del re! Sono sincera, la cosa più bella dei film per me erano le canzoni e soprattutto lui (ne ero un pò innamorata!) ma mi sembra positivo, no?
Sono convinta che avrebbe potuto fare di più anche dal punto di vista artistico se avesse avuto a disposizone copioni migliori .. ma sicuramente credo non fosse facile "uscire" dal suo personaggio. Probabilmente avrebbe dovuto aspettare qualche anno eè vero, per risultare più credibile in ruoli drammatici. Non mi epsrimo sull'influenza del Col., devo essere sincera con voi, ancora non ho capito bene il suo ruolo e soprattuto il rapporto con Elvis.
Rispondi Citando
Rispondi

Bookmarks

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum

Discussioni simili
Discussione Ha Iniziato questa Discussione Forum Repliche Ultimo Messaggio
L'attore hurt Tutto Elvis 4 15-12-2008 17:40
Elvis Presley: ottimo attore in Jailhouse Rock Lisa News 6 15-08-2008 14:04
altra figlia di elvis? silvia '78 Tutto Elvis 8 11-10-2007 15:07
altra statuetta di elvis... guitarman Tutto Elvis 9 10-07-2007 15:31
Un'altra casa di Elvis Presley in vendita Lisa News 0 29-07-2005 11:07


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 12:28.


Powered by keyBoard versione 3.8.5
Copyright ©2000 - 2024, Assiplan.italia!